Cerca
  • lottimariangela

Quante ferite!

Qualche giorno fa, sulla pagina Facebook, ho pubblicato una foto con una serie di pietre. Il titolo era: "Le pietre parlano sempre in modo chiaro",

con l'invito di individuare quali erano le pietre che ci attiravano e quali no.


Dalle vostre scelte sono emerse tante "cose" importanti.

Premetto che delle tante persone, tutte donne, che hanno commentato, la maggior parte nemmeno le ho mai incontrate e quindi non posso sapere nulla di loro, pertanto il messaggio, arrivato da quella scelta, che ho condiviso, è in qualunque momento discutibile.


La "cosa" sconcertante che ho riscontrato è quanto dentro la maggior parte delle persone ci siano ferite emotive, del passato, forse dell'infanzia.

La "cosa" ancora più sconcertante è che molte persone di fronte all'invito di lavorare su queste ferite per osservarle da un altro punto di vista, liberarsene una volta per tutte e lasciarle andare e vivere serenamente la propria vita; creano delle resistenze o addirittura un rifiuto. Altre volte siamo talmente abituati a vivere con il nostro dolore e in quella consuetudine che non ce ne rendiamo nemmeno conto, pensiamo che sia la normalità.

Un altra "cosa" che è emersa è la paura di riconoscere in noi donne il nostro potere femminile e di far sì che questo potere possa finalmente emergere e fiorire, tante hanno ancora paura di riconoscerlo.

(Attenzione parlo di quel potere femminile bello, prezioso, puro, perfetto; non di quelle donne che per emergere questo potere purtroppo lo usano male....anche se c'è un profondo rispetto, perché non conoscendo è stato usato in modo non consono) .... (qui si apre un capitolo che per il momento lascio cadere, perché non era questo l'argomento)


La via d'uscita a tutto ciò è che dobbiamo essere noi stessi a scegliere di liberarci da questi fardelli.

Il mondo, la società, le persone che hanno contribuito al formarsi di queste ferite, servivano solo p i un giorno le potessimo elaborare, per superarle e manifestare la nostra più pura e perfetta bellezza.

Tu sei nata/o per brillare non per soffrire!


Allora ti lascio questo paragone.

La nostra vita, alla nascita, è come un pezzo d'oro grezzo.

Quando un orafo crea un gioiello, una volta che ha nelle proprie mani un pezzo d'oro grezzo, deve avere dentro di sé un'idea di che cosa farne di quell'oro, poi deve fare un disegno, dopo di che incominciare a fondere o comunque lavorare e cesellare quel pezzo, fino ad arrivare, con minuziosa attenzione, a creare un pezzo unico e meraviglioso.


La nostra vita è come quel pezzo d'oro grezzo, perché nasciamo tutti preziosi e unici!


Nell'arco della nostra vita la personalità deve fondersi e lavorare su di sé per far emergere la parte più bella e unica di sé.


Tutte le difficoltà, le paure, i modi di essere poco consoni, i vizi e di conseguenza le limitazioni, la cupidigia, l'ostilità... che ci appartengono le possiamo smussare, lavorare e fondere per farle diventare un gioiello prezioso.

Il lavoro deve partire da dentro di te!


"La via d'uscita è dentro di te!" Mariangela Lotti

E tu ora mi chiederai: "come posso fare?"


Le possibilità sono infinite, i percorsi altrettanto, ma prima ci sono dei passaggi che puoi fare da sola/o.


Porgi l'attenzione a queste affermazioni e ascolta che cosa ti suggerisce il tuo corpo o la tua mante.

"Se sono in questa situazione è colpa dei miei genitori, del capo, dei colleghi"

"Tutti ce l'hanno con me"

"Non riuscirò mai ad uscire da questa situazione"

"Ci sono troppi problemi che non riuscirei ad affrontare"

"Ho troppa paura a dire ciò che penso e ciò che vorrei fare, alcune volte ho persino paura a pensarlo"

Queste sono le più comuni che ho sentito negli incontri individuali.

Ti hanno mosso rassegnazione o rifiuto?


Ora porgi l'attenzione a queste affermazioni e ascolta cosa ti suggerisce la tua mente, il tuo corpo.

"Posso sempre scegliere di cambiare quello che non mi fa star bene"

"Nulla è impossibile"

"Sono capace di perdonare chi mi ha ferito e fare di quelle ferite balsamo per rinascere"

"Sono in grado di essere felice e di godere per i successi delle altre persone"

"Ho la forza per affrontare qualunque difficoltà"

"Ho il coraggio per farmi valere con umiltà e determinazione"

"Sono in grado di mettermi nei panni dell'altro e saper guardare da più prospettive le varie situazioni"

Cosa ti hanno mosso? Serenità, gioia o rabbia e frustrazione?


Sanare le ferite del passato e fare un profondo lavoro su se stessi, ti porta ad avere un'attitudine di serenità e gioia nei confronti delle ultime affermazioni.


Ora che ti sei ascoltata/o torna nel tuo presente, osserva la tua vita e se c'è qualcosa che ti mette in dubbio, può essere un segno per portarti a migliorare la tua vita.


Ricorda: "Tutti ce la possono fare, anche tu, lo devi solo volere!"

Da più di 10 anni mi occupo di aiutare le persone a ritrovare la voglia di vivere e la bellezza della vita e se anche tu lo vuoi fare,

LO PUOI FARE!

Perché questa possibilità è per tutti indistintamente, credici!

Con affetto e stima

Mariangela Lotti


Hai desiderio di approfondire in modo individuale?

Mi puoi chiamare al 3683645348 valuterò e vedremo insieme un tuo percorso di trasformazione/guarigione del cuore e della vita.


CREDICI! LO PUOI FARE!

TI ASPETTO!


Visita il sito web La Perla Blu







71 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti